Sensazioni

Perplesso. Poi sconcertato. Poi turbato. Poi basito. Poi disgustato. Poi indignato. Infine furente. A partire dal pomeriggio del 24, man mano che procedeva lo spoglio delle schede elettorali e si capiva come avevano votato gli italiani, ho vissuto questi stati d’animo. Non credo sia l’unico. Lunedì sera nel corso di una cena tra amici, organizzata molti giorni prima proprio per discutere e valutare i risultati elettorali, sembrava di essere ad una veglia funebre. I dati che ancora venivano annunciati in televisione erano scioccanti. Non si è discusso, naturalmente. Sono ancora disgustato e indignato ma, quanto meno, tenendomi lontano da ogni forma di confronto o dibattito, per qualche giorno, ho stemperato la rabbia omicida che m’aveva assalito. Sono entrato in un solo blog, intenzionalmente: quello di Zac, recentemente ribattezzato dall’amico Robi “Zona Accoglienza Comunisti”. Non è poco! Sono passato anche da Tina, spesso. Però, è ancora “silenziosa”. Brutto segno per gli italioti! Ne ho visitato anche un altro di blog, grosso errore, ed il solito leghista di merda che lo frequenta, degno rappresentante di una buona fetta dell’elettorato del nord, si è beccato un diplomatico vaffanculo. Intortato, come si dice a Roma.

Ecco perché, caro Adriano, in questo blog non hai trovato alcun commento sull’esito della recente consultazione elettorale come, invece, già ti aspettavi il 26. Nel numero di febbraio di Operaincerta, pubblicato una decina di giorni prima dell’appuntamento elettorale, definii le stesse come “un treno che non possiamo e non dobbiamo perdere”. L’abbiamo preso quel treno, Adriano. In faccia! In piena corsa e dalla parte del locomotore! Conseguenze? Non voglio, per ora, formulare ipotesi. Sto osservando e, sembrerà assurdo, ancora sto cercando di capire. Alcune cose, però, già le ho ben chiare.

Ad esempio, scoprire che nutro lo stesso senso di fastidio di David: un Paese che da un ventennio tollera un centrodestra che ha trasformato lo stesso in un puttanaio e lo ha reso ridicolo agli occhi del mondo intero, dopo ogni consultazione elettorale non trova nulla di meglio da fare che “colpavolizzare” il centrosinistra per il “fallimento” elettorale! E da chi arrivano, poi, le “critiche” ed i “consigli”? Proprio da quelli che il centrodestra l’hanno sostenuto fin dai tempi di Forza Italia.

Poi vorrei chiedere ai siciliani, uno su tre per l’esattezza, perché hanno votato per il partito della mummia consentendo a uno come il senatore d’alì, imputato per concorso esterno in associazione mafiosa, di rimanere tranquillamente in Senato. Forse, condividono il messaggio della mummia stessa che, in pieno silenzio elettorale, affermò “la magistratura è peggio della mafia”.

Ma anche ai calabresi vorrei chiedere perché, votando Pdl, hanno permesso ad uno come scilipoti di assicurarsi la poltrona alla Camera. Sci li po ti. Nausea insopportabile.

Avrei domande anche per quegli aquilani (25%) che, a quanto pare, preferiscono alla Camera uno come Razzi (Pdl). Si, quello che si preoccupava della fine prematura della legislatura perché poteva perdere la sua pensione. Quello che diceva, davanti alle telecamere, che loro erano lì per “farsi i cazzi loro”!

Avrei domande per un buon 30% di elettorato, quello che è riuscito a far resuscitare la mummia. Ma avremo tempo di discutere del “capolavoro” che hanno fatto.

Ed i “grillini”? Beh, avremo tempo e parole anche per loro. Ora, DEVONO GOVERNARE insieme ai novelli grillini che li hanno votati. Io mi siedo e rimango a guardare quello che faranno a questo nostro Paese.

Sensazioniultima modifica: 2013-02-28T16:57:24+00:00da bandita58
Reposta per primo quest’articolo

34 pensieri su “Sensazioni

  1. Tranquillo, le tue reazioni sono state condivise da tanti e c’è ancora chi non si rassegna all’evedenzia, ovvero, che gli italiani possano ancora, ancora, dico ancora, credere alle menzogne di Berlusconi e votarlo – ai siciliani che avevano dato una bella prova di coraggio solo pochi mesi fa, va la mia delusione più profonda – agli altri il mio disgusto e la pena per il loro cervello oramai atrofizzato o mai utilizzato negli ultimi ventanni – ciao da una sconsolata elettrice

  2. Siamo tutti sconsolati e delusi. Quando dico tutti dico quelli in grado di pensare. Non posso credere che sia riuscito a risalire la china, dalla sua ha la capacità dell’imbonitore che conquista gli animi (i voti in questo caso).

  3. Mi sono limitata all’ironia, se avessi dovuto scrivere quello che mi passa per la testa, avrei dovuto mettere la censura ai minori di anni 40.

    Ciao Carlo, non serve farsi il sangue marcio, serve prendere atto che gli ITALOIDIOTI continuano a nustrirsi di escrementi verbali e di tubo catodico.

    Detto questo, vediamo di farci le pulci anche a sinistra, non credo che il sindaco di Firenze avrebbe cambiato le cose, credo che tutto sia andato a puttane a causa di programmi elettorali basati sulla nebbia, è ora che i nostri vertici imparino che le piazze virtuali del tubo catodico non potranno mai sostituire le sezioni di partito e le piazze reali.

    Ci va di lusso che il comico sta cominciando a delirare e scordandosi che lui non è stato eletto, dichiara che andrà lui a formare il nuovo governo.

    Lui può solo andare a farsi fottere da un altra parte.

    Quanto a quel coglione di L…. a questo punto dovrebbe intervenire Alberto, ma se a lui sta bene…se lo goda, sto cominciando a non commentare i suoi post a causa di quell’inutile idiota che prima di dare una risposta passa da wikipedia spacciandolo per sapere…la rete sta diventando ogni giorno di più, la sola piazza dove gli stronzi hanno libero accesso e mostrare le terga nello sforzo di farla.

    Al posto tuo non gli risponderei, ha cercato di rispondere a me…l’ho lasciato nel suo brodo, LOR… più che leghista è solo cretino.

    Notte buona Carlo ;-))

  4. Lo scenario che si profila all’orizzonte è buio e nero come la pece.
    Sai Carle’ qual’è la soluzione che mi farebbe andare fuori di testa? Quella di un governo col berlufolle.
    Magari con le stampelle o la sedia a rotelle andrei a montecitorio a sputare in faccia ad ogni politico di passaggio che deve raggiungre la camera.
    Ma che razza di testa hanno appunto siciliani, calabresi e aquilani per dare il loro voto a quel soggetto. Ma ce l’hanno la memoria?
    Rinuncio a capirli.
    Un caro saluto,
    aldo.

  5. Bersani andrebbe commissariato perchè non porterà il Pd da nessuna parte. Te l’avevo detto, in tempi non sospetti, che avrebbe fatto solo danni. Avete perso una grande occasione per vincere rottamando RENZI. C’è solo d’augurarsi che serva di lezione.

  6. Ciao Carlo,
    andando a leggere i commenti che ti hanno portato a fanculizzare “il leghista” mi sono chiesto come mai si applica sempre il medesimo trattamento.
    Uno entra in un blog, esprime la sua opinione, che dovrebbe essere rispettata anche se considerata sbagliata, almeno in un mondo che sia come dite di volerlo.
    Invece,noto troppo spesso, lo si lascia parlare senza quasi mai obbiettare, poi parte uno del gruppo, forte di essere un branco, e attacca, insultando la persona.
    Poi, se questo continua senza insultare nessuno ma magari alzando i toni, parte il secondo tipo di attacco, il ridicolizzarlo, l’umiliarlo indicando errori vari(doppie, verbi, accenti, fino alla punteggiatura!) e poi lo si torna ad insultare e “minacciare” bonariamente.
    Forse è un mio limite non comprendere queste reazioni.
    Reazioni che non sono dovute al momento ma sono croniche, continuate e ripetute.
    C’è un grosso problema di fondo, vi ritenete superiori a chi non condivide il vostro voto.
    Poi anche qui siete contorti, se uno si dichiara “inferiore” sbaglia perchè nessuno è inferiore ad un altro(D.G. & Z).
    Eppure, in fondo, la pensate così.
    Infatti non vi confrontate, sentenziate.
    Se uno esprime la sua opinione ma non è in linea con il Vostro pensiero cosa dite? dite che :”sputa sentenze ed esige di spacciarle per vangelo” e lo classificate come un “leghista” o altro..ovviamente intendendolo come insulto!
    Guarda ora, dite che chi ha votato PDL(e voi sapete cosa ho votato e quindi almeno qui sto tranquillo) è un ladro, un mafioso, un idiota o se va bene un lobotomizzato.
    Pensare altro?
    Ho cominciato questo commento e poi sono stato interrotto da un cliente(dipendente) il quale mi ha confessato di aver votato PDL…perchè gli ho chiesto io?
    E lui mi ha risposto semplicemente che Bersani alla domanda cosa intende fare x il lavoro ha risposto che bisogna riportare Moralità, Legalità nel mondo del lavoro mentre dall’altra parte si sono fatte proposte come l’assunzione senza contributi e altre cosine PRATICHE.
    Il discorso di Bersani lo condivideva ma diceva, forse non a torto, che per fare quel processo li ci vuole tempo, ora bisogna far ripartire la macchina!
    Pensiero sbagliato? può essere, io infatti non ho condiviso il suo voto, ma come vedete non nasce dall’interesse personale o dalla mancanza di ragionamento o dalla stupidità dell’elettorato.
    Troppo facile fermarsi li, oltre che stupido e autolesionista.
    infatti così facendo sono 20 anni che si definisce l’elettorato di destra “stupido” ( e dimmi poi perchè io devo votare della gente che mi definisce così?) senza capire perchè votano così.
    C’è uno zoccolo duro che voterà sempre quello?
    Perchè tra voi non c’è?
    Zac voterebbe a sinistra anche se (e lo avete fatto) la sinistra si alleasse con dei secessionisti.
    Non era forse alleata all’SVP questo giro?
    l’SVP, per i pochi che fanno finta di non saperlo, non è come la lega che parla di secessione per fare il federalismo, l’SVP pur sapebndo che la propria provincia gode di benefici che io abolirei domani vuole la SECESSIONE REALE.
    Era un vostro alleato… ma non vi siete scandalizzati!
    Vedi Carlo..ora mi sono lanciato in critiche che ti avranno fatto girare le palle.
    Ti giuro che il mio intento è ben diverso, è darti la visione da un altro punto di vista,. con tutti i suoi limiti, i suoi difetti ma forse qualche piccola ragione.
    Scrivere, per me, è confrontarsi e crescere.
    Se ti scrivo non è per convincerti delle mie idee, è per conoscere le vostre ed esprimere le mie.
    non cambierò forse idea, ma dubito che delle parole non lascino traccia.
    Buona giornata, anzi, serena giornata! 😉

  7. Sono siciliano, ma non so dirti perché un terzo dei miei conterranei hanno votato a destra. Probabilmente le parole di Berlusconi riguarda a mafia e magistratura hanno smosso qualche voto, ma non so quanti, in realtà. Qui, prima si votava Dc, adesso PdL. Evidentemente i siciliani sono di destra, da sempre. Ma anche in questo caso, purtroppo, non so spiegarti il perché. In un verso di una poesia di Ignazio Buttitta che si intitola “Mafia e parrini” (Mafia e preti) si dice “Mafia e preti si sono dati la mano”. Forse è in questo “darsi la mano” che bisogna cercare i motivi del perché la Sicilia ha sempre votato (a parte rare eccezioni) a destra.

  8. @@ PER XPISP @@

    Ciao Stefano e buona giornata anche a te. Comincio con il leghista di cui sei andato a leggere la storia in un altro blog. Sono d’accordo che le opinioni, anche se diverse, vanno rispettate. Ci mancherebbe. Però, devono essere opinioni, devono essere corrette e, soprattutto, rispettose delle opinioni altrui. Purtroppo per te, hai scelto il caso sbagliato perché quello, se ti leggi la sua storia di blogger a ritroso nel tempo, è un caso psichiatrico. Poi è un leghista della peggior specie. Infine, sovente, un troll. Parla di cose che non conosce, raccolte sovente da Wikipedia, altre volte ascoltate su canale 5 o in qualche fottuto circolo di invasati come lui.

    Il diritto di opinione di cui parli è un principio sacrosanto, di cui però non bisogna abusare. Se lo stesso si trasforma in insulto, come sovente il tizio fa, aspettati un altro insulto e, tutto sommato, ritieniti fortunato perché stai interagendo con altri individui in un mondo virtuale. Se fosse davanti ai suoi interlocutori, in carne ed ossa, di mazzate ne prenderebbe tante. Ma dubito che si comporterebbe così. La rete è frequentata da tanti frustrati, ominicchi che indossano panni non loro, merdine esaltate. Quello, è di questa specie.

    Sempre a proposito dell’opinione, è vero che va rispettata. Quando, però, quell’opinione è maggioranza; quando quella maggioranza si fa governo; quando quel governo sfascia il Paese, vorrai convenire che chi aveva un’opinione diversa non solo si incazza ma contesta le opinioni altrui in quanto hanno danneggiato tutti. Tutti, non solo coloro che si ritenevano nel giusto e accusavano gli altri di disfattismo e di fare il male del Paese. Tutti.

    Queste sono le “reazioni” che non comprendi e che, invece, dovresti iniziare ad analizzare. Dove ha portato l’opinione diversa dalla mia? Quali conseguenze ha avuto il prevalere di determinate opinioni?

    Sentenziamo? Probabile. Tuttavia, chi aveva definito “coglioni” coloro che votavano a sinistra, non ha affatto dimostrato che la sua opinione era migliore di quei “coglioni”. Migliore per il Paese, intendo. Tutt’altro.

    Questione voto: certo che il voto è libero e va rispettato. Ma votare è anche un’assunzione di responsabilità perché quel voto ha delle conseguenze per tutto il Paese. Verso gli elettori del Pdl ho mosso delle contestazioni. Dimmi che sono sbagliate e che non hanno provocato ciò che ho scritto e ti dò ragione. Ma se il voto di quel tuo cliente ha mandato in parlamento un mafioso, solo perché sembrerebbe che le proposte del pdl sono più “concrete” di quelle di Bersani, beh… io mi incazzo e non lo capisco affatto.

    Non lo capisco, soprattutto perché quel tuo cliente ha seguito le televendite. Potrei farti la lista di almeno 10 punti qualificanti del programma di Sel sul mondo del lavoro e delle partite iva. Lo sa il tuo cliente? Si è informato oppure la sera, quando ha finito di lavorare, si spappola il cervello davanti alla tv? Che poi sono sempre quelle 3 reti!!

    Le tue critiche non mi fanno affatto girare le palle, semmai mi fanno incazzare quelli che votano senza pensare. Per esempio, il voto di protesta che ha favorito il M5S, lo considero un voto senza pensare…. e, spero di sbagliare, a breve ne pagheremo le conseguenze. Tutti, anche coloro che hanno grillo sui coglioni! Perché questa è la democrazia: vince la maggioranza ma poi pagano tutti. Tradotto, come ha pubblicato Tina: il limite della Democrazia è che votano anche gli stronzi.

    E da un bel po, questo Paese ne è invaso.

    Un’ultima cosa: se tu non mi devi convincere, neanche io pretendo di farlo con te. Tuttavia, sarebbe bene che da questi confronti, come da ogni confronto nel web o nella vita reale, nascesse una terza possibilità, una terza idea, una terza via che mette d’accordo tutti.

    E’ questo il succo di ogni confronto e lo scambio di opinioni che ci sono. Non è consentire ad uno come il tizio di cui sopra di poter sparare cazzate ma di trovare intenti comuni. E’ questa la Democrazia, non quella spacciata dal centrodestra che vuole la “maggioranza” a comandare sulle idee di tutti.

  9. Ma il programma del SEL è il programma di Bersani?
    X’ il problema è li! Non è il mio conoscente che non sa queste cose è Bersani che di fronte ad una domanda a 2 gg dal voto mi esce con questa risposta!
    Per il resto, scusa la critichina, anche tu hai avuto il tuo ruolo, hai scelto Bersani allo spareggio?
    Lo sapevi che con Bersani sarebbe stato + difficile!
    Sai cosa cambiava(secondo me, altrimenti pare che diffondo vangelo 😉 )? che molti invece che votare pd votavano SELe che molti invece che votare M5S votavano PD..non credi? e oggi non saresti così incazzato.

    Sulle offese, scusa ma io leggendo quello scambio, non so i precedenti, ho avuto l’impressione che diceva cose che non piacevano.
    Uno può parlare per frasi fatte o scavando in wikipedia(e io non l’ho notato ma è un MIO limite) ma se tu mi rispondi così significa che lo elimini x’ non all’altezza?
    Sul M5S ho già girato una mia critica a Ernest.
    1° i parlamentari fanno tutti quello che dice il partito, non lo fanno quando c’è il voto segreto..e infatti vengono definiti “franchi tiratori”..qual’è la differenza????????????
    2°Ci si è lamentati fino all’altro giorno della distanza della politica dal mondo reale; ora ci si lamenta che questi vorrebbero ascoltare le opinioni della rete???
    Ma in pratica cosa vogliamo?
    Non è che l’italiano si lamenta a prescindere? A me sembra che questa sia un’affermazione con tanta verità.

    PS
    sai quali sono le offese?Ti senti offeso ogni volta che uno della parte avversa ti fa notate i limiti o i difetti della tua parte politica.
    Ogni volta che accade la ritieni un’offesa, ma non lo è spesso è una difesa visto le parole che voi usate per definire gli altri!
    Leggiti le tue parole per definire gli elettori del CDX, sei sicuro che rispetti il voto altrui?
    E’ un grosso limite dell’Italia, o con me o contro di me(frase fatta!!!!) e spesso l’applichiamo anche noi!
    😉

  10. A questo punto spero solo che tutto il buono che tu vedevi nel M5S ci sia davvero. Senza Grillo sarebbe decisamente un’altra cosa.

  11. @@ per XPISP @@

    Ciao Stefano. Ne ho parlato in questo blog della prima versione della Carta d’Intenti di Bersani e la giudicai nauseante. Poi, sempre in questo blog, parlai della seconda versione, quella firmata come coalizione e la giudicai migliore. Dissi, in particolare, che a mio parere ci aveva messo le mani Vendola perché c’erano punti coincidenti con quella di Sel.

    Inoltre, non votai Bersani ma Vendola premier. Infine, sai bene che se io, al momento del voto, dò la preferenza alla coalizione indicando il candidato di un partito o semplicemente un partito di quella coalizione, aumento i rappresentanti in parlamento di quel partito all’interno della coalizione. Io ho votato esclusivamente Sel per far vincere la coalizione di centrosinistra (quindi non il PD come continui a ripetere) e perché volevo più rappresentanti di Sel alla Camera ed al Senato (e pure alla regione). Questo, perché volevo che pesasse di più, in Parlamento, il programma di Sel. Soprattutto, non ho votato un leader come hanno fatto i novelli grillini o quelli del centrodestra (dimentichi che a voi neanche le primarie hanno concesso? Mi critichi le nostre?). Ho votato un programma politico, cosa ben diversa da quello che fanno gli elettori di centrodestra e, stavolta, ci metto pure i grillini. Non è un caso che i “vostri”, comunemente vengono definiti “voti di pancia”!

    Cosa cambiava se si votava centrosinistra? Che invece di passare dalla politica delle televendite e dei cazzi della mummia alla politica delle volgarità e delle offese (quella di grillo), passavamo a fare politica per il Paese, visto che le imprese continuano a chiudere ed i disoccupati aumentano, nonostante il voto a cazzo degli italiani.

    Sulle offese al leghista: ecco, leggiti i precedenti e poi ne riparliamo.

    Mi chiedi se io rispetto il voto altrui? Si, quando non danneggia la parte del Paese che non ha espresso lo stesso voto. Fatti due conti, guarda la realtà in cui siamo e, poi, dimmi se negli ultimi 20 anni il voto che è stato dato al centrodestra è stato un bene per il Paese.

    Inoltre, spiegami che rispetto dovrei avere con chi manda in Parlamento dei mafiosi? Me lo spieghi? Dammi delle risposte, finalmente, non continuare a farmi domande.

    Ti senti offeso ogni volta che uno della parte avversa ti fa notare i limiti o i difetti della tua parte politica? E perché ti offendi, scusa? Cerca di riflettere sugli errori che puoi aver commesso, se li hai commessi. Così, magari, non li ripeti in futuro!

    Ciao Stefano e buon fine settimana.

  12. ciao Carlo,
    dopo la delusione e lo schifo, ci meritiamo un pò di pausa rigeneratrice.
    Secondo me, in questa situazione di stallo e con gli atteggiamenti dei vari politici ed affini si sta evidenziando una vera e più seria campagna elettorale che ci farà capire molto di più delle promesse assurde e del “siete circondati”.
    Adesso sono tutti sotto osservazione, come nel “grande Fratello” e le nomination potrebbero servire come proiezione per una nuova consultazione elettorale.

    Buon pomeriggio Carlè. robi

  13. Ciao Carlo
    La situazione è davvero difficile e aggiungo inquietante sotto certi aspetti… oggi ho letto un articolo sulla neo capogruppo alla camera del m5S che ha parlato di fascismo buono, riferendosi a casapound
    Che dire…

  14. che dire Ernest(e Carlo)
    direi che forse andrebbe letto tutto e bene e non solo i pezzi che servono per demolire le persone(ma sono io che leggo male vero Tina?)

    riporto il pezzo completo da corriere.it:
    “«Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola. Che non comprende l’ideologia del fascismo, che prima che degenerasse aveva una dimensione nazionale di comunità attinta a piene mani dal socialismo, un altissimo senso dello stato e la tutela della famiglia». Mi riferivo, facendo una analisi, al primo programma del 1919, basato su voto alle donne, elezioni e altre riforme sociali che sembravano prettamente socialiste rivoluzionarie e non certamente il preludio di una futura dittatura». Tutte proposte che poi Mussolini smentì già dall’anno seguente, in quello che fu un continuo delirio di contraddizioni. La caratteristica del fascismo fu infatti quella di cambiare sempre le carte in tavola, con l’unica costante che al centro del potere rimanevano sempre Mussolini ed il suo partito unico. Potere che poi divenne dittatura in un crescendo di violenza. Fino ad arrivare al razzismo e la guerra».

    Lo ripeto, si legge molto ma molto male!Coo cuore, con la rabbia e poco con la calma.
    lo dico da malato di non so cosa che ha detto che l’america è una cultura millenaria!
    saluti

  15. Parlare di sprangate folkloristiche credo non l’avesse fatto ancora nessuno. A parte i fascisti, forse. Tanto meno dipingere il fascismo come un’ideologia che aveva un altissimo senso dello stato e della tutela della famiglia. Questi sono peggio di quelli del Berlusca. E’ un po’ che mi arrovellavo con questo sofferto pensiero, ora temo di aver motivo di credere che corrisponda a verità.
    Spero abbia ragione Cipralex.
    Buon pomeriggio, Carlo.

  16. Scusa se mi permetto Cri, secondo me dice che :
    casapound rappresenta il peggio di ciò che ha portato il fascismo, se vogliamo essere precisi alla parola “folcloristica” aggiunge un commento tra parentesi che forse ti è sfuggito.
    Sul programma del 1919 forse dovresti leggertelo e ricordarti da dove arriva il Sig. Mussolini, non credo di doverti ricordare che le sue origini sono socialiste!
    posso avere il dubbio che si legge male?
    oltretutto sparare su tante persone per il commento di una mi sembra quantomeno esagerato.

  17. @@ PER XPISP @@

    Ciao Stefano. Cercherò di rispondere, nei limiti del tempo libero che ho, alle tante questioni da te sollevate, attraverso il blog o direttamente. Inizio da quest’ultima sulla Lombardi.

    Dopo aver letto delle polemiche sul suo post ed essermi fatto una prima idea della stessa, non certo positiva, sono andato a cercare il blog in questione dove ho letto il post incriminato e che tu hai, con dovizia, replicato più sopra.

    Se l’impressione iniziale non era positiva, dopo quella lettura ho avuto conferma di quanto pensavo sulla stessa.

    Prima di tutto, se con quel post voleva tentare di spiegare l’apertura di Grillo a Casapound, i dubbi li ha aumentati e non diminuiti. E lo fa proprio lei, con quella definizione di Casapound che tu ci ricordi. Per quale motivo Grillo dovrebbe “aprire” a razzisti avvezzi all’uso delle spranghe?

    Ma lasciamo perdere questa questione e veniamo all’uso che si fa delle parole e dei concetti: definire le sprangate ed il razzismo di Casapound “folclore post fascista” dimostra solamente che la tizia, pur essendo “grillina”, conosce benissimo il politichese, linguaggio necessario per imbambolare la massa. Il fascismo del ventennio ed il post fascismo moderno non hanno proprio nulla di folcloristico e visto che le parole hanno un significato, visto che la “cittadina onorevole” va in Parlamento a rappresentare tutti gli italiani e non solamente i “grillini”, deve usare parole e concetti adeguati alla sua funzione e, soprattutto, non sparare cazzate. Ne abbiamo avuto già avuto uno che le sparava e raccontava agli italiani, ignoranti per natura, che il fascismo mandava i dissidenti “in vacanza” su qualche isola. Si chiamava Berlusconi.

    E veniamo al periodo precedente il fascismo. Stefano, il periodo precedente al fascismo non era il fascismo ma altro a cui, appunto, è seguito il fascismo e che poi Mussolini fosse socialista, cambia poco. Anche nella Lega ci sono tizi che provengono dall’ala più estrema della sinistra come tra i grillini ci sono gli animatori delle Fabbriche di Vendola. Se, poi, si diventa merde, le origini contano poco.

    Tu, dopo quella lettura, ne fai una diversa interpretazione? Bene, ne prendo atto. Dissento e ritengo tu sia completamente fuori strada.

  18. @Carlo
    dopo questa lettura semplicemente realizzo che i media sano cercando di distruggere l’immagine di queste persone usando il metodo del taglia e cuci e del riporta una mezza notizia tanto anche se poi smentita o precisata ci si ricorda il primo sputtanamento.
    Per capire se la persona in questione è valida o meno mi prendo il tempo di osservarla nei prossii tempi e farmene un’idea.
    Semplicemente mi chiedo come mai si sia così esigenti dagli “altri” e così “benevoli nei confronti dei “nostri”
    Buona giornata.

  19. @@ PER XPISP @@

    Ecco, bravo Stefano! Prenditi tempo e cerca di conoscere bene la “cittadina onorevole”. Anzi, guarda, siccome io ho iniziato molto prima di te ed ho cominciato a spulciare il suo blog per “conoscerla” meglio, ti consiglio questa lettura e relativi commenti. (http://robertalombardi.wordpress.com/2012/11/08/siamo-donne-oltre-le-stelle-ce-di-piu/#comments) e NON stiamo parlando dell’ultimo post e delle relative critiche!

    Infine, Stefano, abbi più fede. Personalmente sono “critico” anche con i “miei”.

    Ciao e buon pomeriggio.

  20. Sarà come dici carlo, però l’opera sputtanamento e demolizione l’ho vissuta sulla mia pelle nelle ultime 2 settimane ed è ancora in essere e sinceramente ho visto le critiche a senso unico.
    Certo ho la visione parziale ma il risultato lo vivo sulla mia pelle e so cos’è.

    Per il resto come potrei non cogliere il tuo invito?Andrò sicuramente a leggere ciò che proponi.

    PS
    ma ricordo bene o il cdx lamentava il fatto che i candidati di Grillo fossero per la maggior parte di provenienza da centri sociali di sx???
    mondo strano 😉

  21. Sai Carlo ho letto e sinceramente ho notato una cosa, è pieno di messaggi polemici e rencorosi, alcuni anche leggermente maleducati, eppure a differenza di altri spazi, nessuno è stato censurato, massacrato o eliminato!
    Un altro mondo.
    Lo avevi notato anche tu?

  22. @@ PER XPISP @@

    Stefano, personalmente in quel blog sto guardando alla sostanza di quello che scrive la tizia più che alla forma dei commenti che riceve. Tuttavia, se ci sono commenti fuori dalle righe, ce ne sono anche di validi. E proprio su questi ultimi e sul fatto di “censurare, massacrare o eliminare”, invece, ho notato che sempre la tizia non interagisce con i suoi commentatori. Quindi, deduco che fatta “propaganda” personale o per il movimento, se ne fotte delle opinioni altrui e, questo, è molto ma molto peggio di offendere e, per quanto mi riguarda, mi fa capire anche di più cosa sia il mondo dei così detti “grillini”. Magari, tra i tanti qualcuno ci casca! Cosa le può interessare chi “dissente”?

    Sul resto, cercherò il tempo per risponderti direttamente. Ciao.

  23. @ Stefano

    Invece di correre sui giornali, vai in una libreria universitaria e fatti dare il testo di Giorgio Galli

    “Storia dei partiti e dei movimenti politici”, ti avviso che è un tomo pesante non per il contenuto, ma per il numero di pagine.

    Edizione UTET, non è una questione di non saper leggere, è che non si conosce la storia del nostro Paese.

    Ho dato quell’esame e mi sono attaccata un 30 e lode, ma al di la del voto, quello studio mi permette di ripetere:

    Quella è solo una cretina ignorante, una capra che di storia ne sa quanto l’80% dei suoi compagni di cordata.

    Stefano, ammazzando la storia, si ammazza la possibilità di non ripetere gli errori e gli orrori e mi sono rotta le palle di questa polemica basata sul

    IO SO CHE TU SAI CHE IO SO CHE TU SAI…vedi di crescere e non prendere sempre tutto per un attacco soggettivo.

    Scusa Carlo, ma sono troppo avvelenata per passarci sopra, se non ti piace come ho reagito … cancellami, non mi offendo.

    Buona serata Carlo, buona serata Stefano

  24. @Carlo
    Dimenticavo, trovo esageratala tua frase :”per quanto mi riguarda, mi fa capire anche di più cosa sia il mondo dei così detti “grillini”.”
    ti basta guardane uno per valutarli tutti?
    Magari hai ragione, ma non credo che basti per dare le valutazioni su tutti…probabilmente per questa si.

  25. @@ PER XPISP @@

    Stefano buongiorno. Leggi quello che sto per dirti come un consiglio. Guarda che non funziona così! Non è in questo modo che puoi pensare di condurre un confronto, né nella vita reale né qua in rete perché il minimo che può accadere è che tu venga ignorato. Tuttavia, può accadere anche di peggio, com’è già successo.

    Se io esprimo un’opinione e tu ritieni sia “esagerata”, non puoi limitarti a farmelo notare ma devi argomentare la tua critica in modo tale da smentire quello che io affermo e dimostrare che ho esagerato.

    Non puoi neanche chiedermi “ti basta guardarne uno per valutarli tutti?” perché non solo dimostri di essere a corto di argomenti ma stai dando a me dell’imbecille.

    Ma davvero credi che possa aver basato le mie valutazioni sul complesso mondo dei “grillini”, guardando a quel blog?

    Seguire da anni il blog di Grillo ed osservare le complesse discussioni che al suo interno si svolgono, pensi possa bastare per formulare un’opinione abbastanza ragionata su Grillo ed i grillini?

    Aver sostenuto, quasi 4 anni fa, il candidato sindaco del M5S nel comune in cui vivo, attraverso il Meetup della mia zona, il sito del candidato e, direttamente, in qualche loro manifestazione, pensi possa essere un’esperienza sufficiente per formulare un’opinione abbastanza ragionata su Grillo ed i grillini?

    Guarda che sono tutte cose raccontate in questo blog, quindi non mi sto inventando nulla di nuovo. Quindi, anche se non le conosci, ti consiglio più “prudenza” nelle tue valutazioni e argomenti più corposi con i quali obiettare perché, ti ripeto, anche non intenzionalmente rischi di dare dell’imbecille al tuo interlocutore e provocare reazioni sgradite.

    Ciao e buona giornata.

  26. @Carlo
    colgo l’occasione per fare una corposa polemica.
    Quindi io rischio brutto se non intenzionalmente rischio di dare dell’imbecille all’interlocurtore che, come in questo caso, risponde alle affermazioni fatte.
    Quindi forse l’errore è di chi ha fatto un’affermazione dicendo:””visto questa… questi sono..).
    Ma che reazione consigli a chi si sente dare del Bip, a chi viene infamato senza possibilità di repplica o altro?
    Giusto per regolarmi.

    Personalmente ho l’impressione che si cerchi col guanto bianco la polvere in casa altrui, e sicuramente mi sbaglio.
    La cosa che trovo singolare è che dopo una sconfitta, perchè quando si gioca col risultato quasi in cassaforte e vinci di misura hai perso, le reazioni sono state le seguenti:
    – definire nei peggio modi gli elettori del cdx
    – definire in malo modo gli elettori grillini
    – cercare ogni appiglio per attaccare i grillini

    hai letto altro?

  27. @@ PER XPISP @@

    OK Stefano, hai detto la tua. Per me, la discussione si esaurisce qua.

    Buona giornata e alla prossima!

  28. Carlo,t’avrrei scritto prima,ma sono anch’io molto frastornata da quel che è successo, praticamente una bufala come volevasi dimostrare.
    nON vedi che i neoeletti non hanno la facoltà di parlare e quando parlano dicono stronzate? Li governa un guru che s’ispira ad Asimov di guerre stellari. E c’è ancora gente che tende a rafforzare le fila e crede nei miracoli d’una Italia pulita e rinnovata. NOooo,ritornata al tempo delle caverne ,a raccattare le briciole e a scherzare con il fuoco. Te li dicevo io che con Grillo non c’era che aspettarsi amare sorprese. I grilli portano iella….
    Corinina

  29. Ciao Carlo. Voglio andarmene per dimenticare l’Italia, la politica, i conflitti e tutto quanto.
    Sospendo il blog fino al mio ritorno a metà aprile. Prima di partire per il Sud America volevo passare a lasciarti un saluto. A rileggerci un po’ più in là.

  30. caro Carlo! Sùn dispèrada! Ho la nausea per quanto sta succedendo. Gli eletti pdl invadono il tribunale. Angelino minaccia il colle. Il povero derelitto con gli occhietti rossi e gonfi sta in una cameretta d’ospedale di 200mq con vasca idromassaggio per curare l’ipertensione. E tanta gente senza lavoro e senza più nulla deve assistere alle buffonate di una schiera di arraffatori. Intanto in vaticano fanno a gara con lo stato italiano per vedere a chi la fa più sporca… Sono atea e mi dispiace perchè vorrei un dio vendicatore che lanciasse fulmini come Giove per incenerire tanta schifezza. Naturalmente nel mondo, nel frattempo, ammazzano, stuprano, prevaricano ecc… ma quello che conta son le reazioni contro i processi di uno e non contro le carceri per troppi che rispetto all’uno non han fatto granchè!
    Poveri noi…
    Anna

I commenti sono chiusi.